Dal 28 giugno al 16 luglio 2024
Giardino del Castello dell’Acciaiolo, Ingresso Via Pantin, Scandicci (FI)

POMARIO AGORA’ rassegna di Musica e Teatro

Nell’ambito di SCANDICCI OPEN CITY 2024, Lo spettacolo è nell’aria, l’Accademia Musicale di Firenze presenta “Pomario Agorà: rassegna di Musica e Teatro” con un programma di eventi che si svolgeranno dal 28 giugno al 16 luglio, alle ore 21:30, presso il Giardino del Castello dell’Acciaiolo a Scandicci. Tutte le iniziative di Pomario Agorà sono a ingresso libero fino a esaurimeno posti.

 

VENERDI’  28 GIUGNO ore 21:30
Academy Singers in concerto
Gianni Mini, direttore
Paolo Mugnai, pianoforte

La formazione corale degli Academy Singers diretta da Gianni Mini, realtà consolidata da oltre dieci nel territorio fiorentino e metropolitano, presenta un repertorio che va dal gospel al musical fino ai brani più celebri della musica pop.

 
GIOVEDI’ 4 LUGLIO ore 21:30
Ti racconto la Toscana
di e con Gianmaria Vassallo, voce e chitarra
Eric Medri, strumenti a plettro

Qualcuno disse che “i toscani hanno il cielo negli occhi e l’inferno nella bocca” e forse nessuna definizione sui toscani fu mai tanto azzeccata. Ma perchè è bello sentirsi toscani…? Gianmaria Vassallo presenta in prima assoluta “Ti racconto la Toscana”: canzoni, testi e poesie di una Toscana d’archivio, dalle origini del mondo con Adamo ed Eva rivisitati in chiave fiorentina, al secolo scorso con artisti del calibro di Spadaro, poeti e scrittori che hanno contribuito a rendere la nostra terra unica nel suo genere.

 
LUNEDI’ 8 LUGLIO ore 21:30
Klezmer!
Enrico Fink e i Solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo
In collaborazione con Officine della Cultura

Enrico Fink, flauto e voce
Mariel Tahiraj, violino
Gianni Micheli, clarinetto basso
Massimiliano Dragoni, hammer dulcimer e percussioni
Massimo Ferri, chitarra e bouzouki
Luca Roccia Baldini, basso

Un viaggio nel repertorio tradizionale popolare degli ebrei d’Est Europa, seguendo fonti storiche scritte e le tracce di musicisti che hanno lasciato registrazioni dei primi anni del ‘900, ma anche del movimento “klezmer revival”, cresciuto in America dagli anni ’70 in poi. Danze, arie, incursioni nel mondo della canzone yiddish, per raccontare un mondo legato alla memoria dei secoli scorsi, ma che ha trovato inaspettate e nuove forme e vitalità nella comunità musicale del ventunesimo secolo.

GIOVEDI’ 11 LUGLIO ore 21:30
In… canta Napoli
di e con Enzo Carro, voce e chitarra

Tutti abbiamo sentito parlare dei sette Re di Roma, ma pochi sanno che Napoli di regnanti ne ebbe addirittura trentuno (più altri sei provvisori). Ma i sovrani di cui Enzo Carro ci parlerà non sono quelli che hanno dominato, sfruttato o vessato i sudditi della millenaria Partenope, ma quelli che ne hanno saputo valorizzare lo spirito, l’arte e la cultura. Sono quelli che l’hanno saputa rendere famosa nel mondo attraverso le loro immortali melodie e la dolcezza dei loro versi poetici.

VENERDI’ 12 LUGLIO ore 21:30
Un’opera da quattro soldi
omaggio a John Gay e Bertolt Brecht

drammaturgia e regia di Gianfranco Pedullà
musiche originali di Francesco Giorgi
con Ciro Masella, Astra Lanz e Vincenzo Infantino
Marlene Fuochi fisarmonica, pianoforte e voce
Niccolò Curradi violoncello
Lorenzo Lucci chitarra, flauto
Pedro Judkowski contrabbasso, bombardino e voce
Francesco Giorgi violino, mandolino e voce
In collaborazione con Teatro Popolare d’Arte

Teatro musicale che parte dalla settecentesca Opera del mendicante dell’inglese John Gay, sfiora L’opera da tre soldi di Brecht (1928) per arrivare al racconto della vita criminale del nostro tempo,  un mondo che aggiusta al suo interno ogni contraddizione e che, comunque, sembra andare allegramente alla deriva; il tutto raccontato con un misto di pietà e ironia.

LUNEDI’ 15 LUGLIO ore 21:30
Il corpo
Voci di donne nel delitto Matteotti

da un’idea di Riccardo Nencini
di e con Anna Meacci, Daniela Morozzi e Chiara Riondino
introduzione di Riccardo Nencini
regia di Matteo Marsan
In collaborazione con Lo stanzone delle apparizioni

Il 10 giugno 1924 Giacomo Matteotti venne rapito e ucciso per aver lottato, con coraggio e coerenza, contro Mussolini e il fascismo. Un uomo, non un eroe. Al suo fianco la moglie, Velia. Velia, Anna, Julka, Margherita: quattro donne che hanno legato il proprio destino ai loro uomini… Matteotti, Turati, Gramsci e Mussolini. Nel periodo che segnerà il passaggio alla dittatura fascista le vediamo agire, pensare, sentire, assumere la responsabilità delle proprie scelte.

MARTEDì 16 LUGLIO ore 21:30
…e adesso che tocca a me
Luigi Campoccia, pianoforte
Luca Ravagni, sassofono
Nell’ambito della 9^ edizione del Musart Festival a cura dell’ Associazione Musart Festival

L’artista è al momento in corso di definizione; tra i nomi delle passate edizioni possiamo ricordare: Juan “Flaco” Biondini, chitarrista e seconda voce di Francesco Guccini, Ricky Portera, chitarrista e solista, storico collaboratore di Lucio Dalla, Ron, Eugenio Finardi e Loredana Bertè, Maurizio Solieri e Riccardo Mori, chitarristi e collaboratori di Vasco Rossi, Franco Santarnecchi, tastierista e polistrumentista collaboratore di Jovanotti, Giuseppe Scarpato, chitarrista da anni al fianco di Edoardo Bennato, Antony Sidney, chitarrista fondatore del Perigeo e Michele Ascolese chitarrista per anni al fianco di Fabrizio De André.

 

Scarica il programma di Pomario Agorà “rassegna di Musica e Teatro
INGRESSO LIBERO fino a esaurimento posti
 
Luogo: Giardino del Castello dell’Acciaiolo, ingresso Via Pantin, Scandicci (FI),
accessibile ai disabili

Informazioni
Scuola di Musica di Scandicci
Telefono: + 39 3291288095
MAIL pomario2024@scuolamusicascandicci.it

sito/pagina web
fb: Accademia Musicale di Firenze, ScandicciOpenCity
Sito ufficiale della rassegna www.scandicciopencity.it